fbpx
Home » Bimbi » Libri » Intervista ad Alessandra Bortolotti: l’autrice racconta il suo nuovo libro

Intervista ad Alessandra Bortolotti: l’autrice racconta il suo nuovo libro

“Ciao nonni, forse ancora non sapete che sto per arrivare, così ho deciso di dirvelo io! La mia mamma e il mio papà hanno ancora tanto bisogno di voi”: è questo il delizioso incipit di “Genitori di Genitori”, scritto dalla psicologa perinatale Alessandra Bortolotti ed edito da Mondadori.

Questa volta, tuttavia, la scrittrice, che è esperta di accudimento ad alto contatto, non si rivolge soltanto alle neo-mamme e ai neo-papà, ma anche ai loro genitori, con l’intento di aiutarli a diventare dei nonni consapevoli e rispettosi.

Com’è nata l’idea del libro?

Alla base di questo libro c’è la volontà di spiegare ai nonni, con parole semplici, come è mutato il punto di vista della scienza rispetto all’accudimento dei bambini. La mia volontà è quella di informare e di aggiornare sulle ultime novità della puericultura, così da evitare fraintendimenti e critiche fuori luogo. Ad esempio far conoscere loro il perché della pratica del babywearing o dell’allattamento oltre i primi mesi.

E se poi si offendono (i nonni a cui si regala il tuo libro)?

In effetti questo rischio è presto superato; il sottotitolo infatti parla di “diventare dei nonni affettuosi e rispettosi”, riferendosi quindi a un processo, ovvero alla trasformazione che ha luogo quando si diventa nonni.

Il mio augurio è che questo mio libro sia in grado di favorire l’unione tra generazioni; a tal fine ho inserito una serie di consigli pratici – anche a livello comunicativo – per gestire eventuali conflitti tra genitori e nonni.

Pensi che il ruolo dei nonni sia cambiato negli ultimi anni?

Assolutamente sì. È un argomento che affronto con una approfondita analisi nel secondo capitolo: nel nostro Paese ci sono circa 12 milioni di nonni, molti dei quali hanno una vita piena di impegni sia professionali che relazionali. Insomma l’idea di nonna Papera che resta a casa a fare le torte è assolutamente da accantonare.

Ciò significa anche che molti di loro non hanno il tempo materiale per accudire i figli dei propri figli: è stato quantificato che questa circostanza può incidere in maniera significativa sull’economia familiare.

Naturalmente i nonni non smettono di essere fondamentali nella vita dei nipoti, in quanto rappresentano le radici e il legame con la storia familiare.

Come è strutturato il libro?

Il libro si struttura in capitoli e alla fine di ognuno di essi ho inserito un riassunto in cui vengono riepilogati i principali argomenti trattati. In questo modo la lettura risulta più semplice e scorrevole.

Perché consiglieresti il tuo libro?

Perché è ricco di spunti e di consigli pratici. Non mancano, inoltre, testimonianze di nonni e di genitori che raccontano la propria personale esperienza e in cui i lettori potranno facilmente immedesimarsi.

Spread the love

Facebook Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi