fbpx
Home » Bimbi » Neonati » Acne neonatale: cause e rimedi
acne neonatale

Acne neonatale: cause e rimedi

Per acne neonatale si intende un inestetismo passeggero della pelle che non provoca alcun fastidio al bebè. Scopriamo nel dettaglio come si manifesta e quali sono i rimedi per contrastarlo.

L’acne neonatale si può manifestare con piccole bollicine rosse:

  • sul viso
  • sulle braccia
  • sul torace

Talora, tuttavia i brufoli compaiono su tutto il corpo.

Cause dell’acne neonatale

L’acne neonatale, denominata anche eritema tossico, è determinata dalla presenza nell’organismo del bebè di ormoni materni di origine placentare. Si tratta tuttavia di un fenomeno naturale che, nella maggior parte dei casi, si risolve spontaneamente.

Acne neonatale o dermatite atopica?

La dermatite atopica – o eczema – invece è un disturbo differente che causa prurito e provoca un enorme fastidio al bambino. È sempre opportuno dunque rivolgersi a uno specialista per sapere se si tratta di acne o di dermatite.

Latte materno e acne neonatale

C’è una correlazione tra acne neonatale e allattamento al seno? In effetti i bebè che vengono nutriti con il latte materno avranno per più tempo i brufoletti, in quanto nel latte materno continuano a essere presenti gli estrogeni. Questa condizione, dunque, non dipende affatto dal tipo di alimentazione seguito dalla madre.

Acne neonatale: rimedi

Qual è il trattamento acne neonatale? In realtà gli esperti consigliano alle mamme di non sottoporre il bebè ad alcuna terapia, in quanto si tratta di un inestetismo che scomparirà spontaneamente.

Ad ogni modo se il disturbo persiste è possibile ricorrere a dei rimedi naturali. l’amido di riso – ad esempio – è in grado di ammorbidire e sfiammare l’area. Un’alternativa valida è rappresentata poi dall’olio vea, un lenitivo adatto alle pelli più delicate.

D’altra parte è anche opportuno tenere il neonato all’aria aperta, purché si evitino le ore più calde e si utilizzi sempre un cappellino con visiera o un ombrellino.

Acne neonatale: durata

Qual è la durata dell’acne neonatale? Questa affezione cutanea di solito si manifesta nelle prime settimane di vita del bebè e, più frequentemente, riguarda i maschietti. Come detto in precedenza nei piccoli allattati al seno le bollicine possono durare più a lungo, anche diversi mesi.

Spread the love

Facebook Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi