fbpx
Home » Gravidanza » Nodo in gola in gravidanza
nodo in gola in gravidanza

Nodo in gola in gravidanza

Conseguenza del reflusso gastroesofageo, la sensazione di nodo alla gola in gravidanza rappresenta una situazione piuttosto frequente: si calcola, infatti, che fino a 4 donne su 5 tra quelle in dolce attesa debbano fare i conti con la pirosi, che corrisponde ai bruciori di stomaco, e con il groppo in gola. Nulla di cui preoccuparsi, dunque, anche perché nel 98% dei casi la situazione è destinata a risolversi in maniera spontanea in seguito al parto.

Perché si ha difficoltà a deglutire

La difficoltà a deglutire in gravidanza si accompagna alla fastidiosa sensazione di avere un corpo estraneo in gola: tutta colpa del reflusso gastrico, che può provocare anche il bruciore di stomaco e un aumento della salivazione così consistente da obbligare chi ne soffre a tenere sempre dei fazzoletti di carta a portata di mano.

A determinare il bruciore sono i succhi gastrici che provengono dallo stomaco e che, una volta entrati in contatto con le pareti dell’esofago, coinvolgono una mucosa che non può contare su alcun tipo di protezione nei confronti degli acidi: è proprio per questo motivo che si avverte la sensazione di bruciore.

Reflusso gastroesofageo e nodo in gola in gravidanza

L’impressione di avere un groppo in gola, dunque, è diretta conseguenza del reflusso gastroesofageo in gravidanza, su cui esercita un ruolo di primo piano il progesterone che deriva dalla placenta. Esso, infatti, limita i movimenti peristaltici che anno sì che lo stomaco si svuoti più lentamente: in pratica, il cibo rimane all’interno dello stomaco per più tempo, e ciò favorisce un contatto più duraturo tra l’esofago e i succhi gastrici.

I sintomi che possono caratterizzare il problema includono, oltre alla disfagia – che consiste nella difficoltà di deglutire -, un dolore retro sternale che non è riconducibile al cuore, ma anche nausea e rigurgito acido.

Nei casi più gravi si può avere a che fare anche con dolori addominali e dispepsia, mentre meno comuni – anche se non possono essere esclusi del tutto – sono i seguenti sintomi:

  • tosse cronica
  • sinusite
  • laringite
  • raucedine
  • asma
  • erosioni dentali (le quali sono causate dall’azione corrosiva che è esercitata dagli acidi che risalgono in bocca)

Rimedi per il nodo in gola in gravidanza

Per contrastare la fastidiosa sensazione di groppo in gola in gravidanza è necessario combatterne la causa, ovvero il reflusso gastrico. A tal fine si consiglia di evitare cibi come la carne rossa, le uova, la cioccolata e bevande come il caffè. Inoltre è opportuno consumare piccoli ma frequenti pasti durante il giorno, in modo tale da favorire il processo digestivi; può essere utile anche bere una tisana calda a base di finocchio.

Se il disturbo persiste, si consiglia di consultare il proprio medico di fiducia. 

Facebook Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi