Home » Gravidanza » Acquisti » Reggiseno in gravidanza: quale scegliere
reggiseno in gravidanza

Reggiseno in gravidanza: quale scegliere

La gravidanza è uno dei periodi più importanti ed emozionanti della vita di una donna. Al tempo stesso, è una fase estremamente delicata: il corpo va incontro a una serie di trasformazioni, a partire dal seno.

Quest’ultimo, nel corso della gestazione, aumenta di volume perché si prepara all’allattamento. È soggetto a problematiche come le smagliature e i cedimenti, e ha bisogno del corretto sostegno. Per questo è essenziale riflettere sulla scelta del reggiseno in gravidanza: come si fa a individuare quello giusto?

Quando bisogna cambiare il reggiseno

Per capire quale reggiseno in gravidanza serve, è necessario innanzitutto monitorare la crescita del seno. Ci sono donne che, dopo i nove mesi, acquistano persino reggiseni più grandi di un paio di taglie: il reggiseno va cambiato non appena quello precedente risulta stretto e scomodo.

La stessa futura mamma deve rendersi conto se il reggiseno attuale offra un buon supporto, o se al contrario vada sostituito. Non è possibile prevedere la misura definitiva del seno, per cui il consiglio è quello di tenere sotto controllo la situazione e di comprare nuovi reggiseni man mano che il volume si incrementa.

Come selezionare il reggiseno perfetto in gravidanza

Volete sapere che reggiseno in gravidanza acquistare? Partiamo dal presupposto che questo capo di abbigliamento non deve essere affatto brutto purché confortevole, a differenza di quanto alcuni credono. Anzi, è importante procurarsi dei modelli che valorizzino il seno in un momento così cruciale, in cui è fondamentale sentirsi femminili oltre che a proprio agio!

Detto questo, un reggiseno in gravidanza dovrebbe soddisfare i seguenti criteri:

tessuti morbidi e lisci, che non diano mai fastidio alla pelle (dato che, nel corso della gestazione, la cute è ancora più delicata);

  • materiali leggeri, senza troppe imbottiture;
  • design elegante ma semplice, privo di cuciture e soprattutto di ferretto;
  • spalline regolabili e ampie, affinché il peso del seno sia ben distribuito;
  • chiusura regolabile, per usare il reggiseno nei vari stadi della gravidanza.

Spesso il miglior reggiseno in gravidanza ha la fascia alta al di sotto delle coppe, per sostenere meglio il seno stesso. Sempre per quanto riguarda le coppe, sono ottime quelle preformate.

Altri consigli per trovare il giusto reggiseno in gravidanza

Uno degli elementi a cui bisogna prestare più attenzione è la taglia: il reggiseno non deve affatto stringere, poiché ciò sarebbe fonte di disagio per la futura mamma. È indispensabile trovare non solo la taglia corretta, ma anche il tipo adatto di coppa (ogni brand ha una tabella apposita per saperne di più).

Abbiamo detto che il reggiseno deve essere femminile e di elevata qualità estetica. Comunque è meglio evitare merletti, pizzi e altri dettagli che potrebbero dare fastidio. Un must sono i reggiseni per allattamento, quelli che si chiudono non dietro bensì davanti: sono comodi e sono anche una scelta strategica, perché non dovrete acquistarli dopo la nascita del bambino.

Insomma, è necessario che il reggiseno in gravidanza sia piacevole da indossare, confortevole e bello, in grado di offrire il miglior sostegno al seno.

Spread the love

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi