fbpx
Home » Ricette » Arancini di riso: il gusto della tradizione siciliana
Arancini di riso

Arancini di riso: il gusto della tradizione siciliana

In nome di mio figlio Luca, che è per metà siciliano, non potevo non specializzarmi nella preparazione degli arancini di riso. Sono certa che quando crescerà e comincerà ad apprezzarli me ne sarà assolutamente grato.

Che ne dite, mamme, di imparare anche voi a cucinarli?

Gli arancini sono piccoli timballi di riso fritti che, quanto a utilizzo, risultano assai versatili: possono fungere, infatti, da antipasto, da piatto unico, ma anche come gustoso  aperitivo estivo.  La ricetta classica prevede che la farcitura consista in ragù e piselli (ma vi consiglio comunque l’aggiunta di un pezzettino di caciocavallo per rendere il manicaretto più gustoso e “filante”).

Arancini di riso: le tre fasi di realizzazione

  • Preparazione del ragù: pelate le carote, tagliate il sedano e tritate la cipolla. Mettete il soffritto in una terrina piuttosto capiente  e cuocete a fuoco moderato fino alla doratura; aggiungete a questo punto  la carne trita, aggiustate di sale e insaporite con il pepe. Fate rosolare la carne a fuoco lento in modo che si amalgami bene con gli altri ingredienti;  versate nella terrina del vino e fatelo evaporare quasi completamente, irrorate quindi con qualche cucchiaio di brodo vegetale. Aggiungete la salsa e adagiate un coperchio sulla terrina; di tanto in tanto controllate il ragù e, qualora vi apparisse asciutto allungate con dell’acqua. Nel frattempo fate cuocere i piselli nell’acqua bollente. Infine uniteli al ragù: la farcitura per gli arancini di riso è pronta. 
  • Preparazione del riso: in un pentolino preparate il brodo vegetale con un dado e portate a ebollizione. Nel frattempo in una casseruola piuttosto ampia fate soffriggere una cipolla finemente tritata con del burro. Versate il riso nella casseruola e fatelo tostare fino a quando i chicchi di riso risulteranno quasi trasparenti; è fondamentale in questa fase girare continuamente il riso con un cucchiaio di legno. Sfumate con del vino bianco e condite con sale e pepe. Aggiungete dei mestoli di brodo e ripetete questa operazione ogni qual volta il riso risulti asciutto. Quasi a fine cottura incorporate nel riso due bustine di zafferano; mescolate vigorosamente affinché il colore del riso risulti omogeneo. Una volta terminata la cottura, a fuoco spento  mantecate con del parmigiano grattugiato e del burro. Fate riposare il riso per qualche minuto; trascorso questo tempo versatelo in un’ampia teglia e fatelo raffreddare; saranno necessarie almeno un paio di ore.
  • Preparazione degli arancini: con le mani bagnate formate degli arancini della forma che desiderate (ovali, rotondi, a pera), fate un buco nel mezzo con un dito; riempite i buchi con la farcitura (e per chi lo volesse anche con un cubetto di formaggio); richiudeteli con il riso stesso in maniera che il ragù non fuoriesca durante la cottura. Infarinateli, immergeteli nell’uovo sbattuto e infine passateli nel pangrattato. In una pentola mettete a scaldare abbondante olio di semi; quando questo sarà bollente adagiatevi gli arancini e friggete fino a quando non risulteranno ben dorati.

Arancini di riso: gli ingredienti

 Per il ragù

  • 400 gr dimacinato di carne
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • brodo vegetale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • un barattolo di passata di pomodoro
  • vino bianco da cucina
  • 200 gr dipiselli  

Per il riso:

  • 500 gr di riso per arancini
  • 50 gr di burro
  • una cipolla
  • brodo vegetale q.b.
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • due bustine di zafferano
  • sale
  • pepe

Per gli arancini:

  • farina, uova , pangrattato e olio di semi q.b.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi