fbpx
Home » Bimbi » Salute » Apparecchio per bambini: le stelline fanno male ai denti?
apparecchio per bambini
Young woman with brackets on teeth

Apparecchio per bambini: le stelline fanno male ai denti?

L’ortodonzia in età pediatrica prevede sempre un andamento più rapido e veloce rispetto alla risoluzione dello stesso problema se affrontato in età adulta.

Grazie a una maggiore consapevolezza da parte dei genitori, sempre più bambini si recano dall’ortodontista in tenera età per verificare lo stato della loro bocca.

Questa mossa preventiva riesce a riscontrare qualsiasi problema in breve tempo: pertanto è possibile recuperare qualsiasi condizione del cavo orale con l’ausilio di un apparecchio ortodontico, rapidamente e con risultati soddisfacenti.

In questo articolo, ti diremo quali tipi di ortodonzia per bambini esistono e quali complicazioni orali correggono.

 

Quali sono gli svantaggi delle staffe metalliche o “stelline” dell’apparecchio?

Come scrive Deltapharma, il principale svantaggio delle stelline dell’apparecchio è l’estetica: non è l’impianto più discreto sul mercato.

Inoltre, sebbene l’ortodonzia non danneggi i denti, influenza l’igiene orale.

Il fatto di indossare un dispositivo fisso in bocca rende difficile l’accesso a tutti gli angoli del cavo orale, favorendo l’accumulo di detriti alimentari e placca batterica.

Una scarsa igiene orale ha effetti dannosi sulla salute dentale di un bambino, quindi imparare a mantenere una corretta igiene del supporto ortodontico è fondamentale.

Quindi, insegnare ai bambini a spazzolare correttamente dovrebbe essere anche un compito dei genitori, in modo che i più piccoli acquisiscano buone abitudini sin dalla tenera età.

 

Come faccio a sapere se mio figlio ha bisogno dell’ortodonzia?

Sebbene la diagnosi più accurata sia sempre data da uno specialista ortodontico, è possibile notare alcuni segni che indicano se un bambino avrà bisogno di indossare un apparecchio correttivo.

Ci sono alcuni fattori che non possono essere evitati, come un’eruzione prematura o tardiva dei denti da latte o problemi all’articolazione mandibolare.

Leggi anche  Carie da biberon: tutto quello che c’è da sapere

Tuttavia, in molti casi i problemi di occlusione delle arcate sono causati da abitudini scorrette durante l’infanzia.

Se ci rendiamo conto che nostro figlio ha una di queste abitudini, potrebbe aver bisogno di un dispositivo per correggere la sua mascella:

  • L’abitudine di succhiare continuamente il pollice anche dopo che il bambino ha raggiunto i tre anni di età.
  • La suzione continua del pollice, comune nei neonati, può causare protrusione mascellare, morso aperto e palato appuntito.
  • La respirazione orale, che, se non sostituita dalla respirazione nasale, può produrre alterazioni dello sviluppo.
  • Infine, la continua abitudine di allattare con il biberon o di succhiare il ciuccio una volta che il bambino ha compiuto più di due anni.

Si consiglia di portare un bambino alla prima visita dall’ortodontista all’età di 6 anni

 

Quali problemi corregge l’ortodonzia per bambini?

Gli apparecchi ortodontici nei bambini sono molto più efficaci di quelli inseriti negli adulti per correggere le malocclusioni.

Ed è vero che, durante l’infanzia, le ossa mascellari sono in piena crescita e i denti non hanno ancora assunto una posizione fissa.

Pertanto, come abbiamo anticipato, l’ortodonzia per bambini ha lo scopo di correggere i problemi di sviluppo scheletrico e facciale.

Inoltre, il suo obiettivo è anche quello di guidare la corretta eruzione dei denti definitivi.

Gli apparecchi ortodontici per bambini risolvono casi di:

  • Morso incrociato o invertito
  • Openbite
  • Palato ogivale o stretto
  • Classe II o retrognazia
  • Classe III o prognatismo
  • Posizione e allineamento dentale

Se questi problemi non vengono affrontati tra i 6 ei 12 anni attraverso un trattamento specifico e personalizzato, sarà facile riscontrare complicazioni in età adulta.

Mettere l’apparecchio dentale da adulti, quando il processo di sviluppo è già terminato, non consente di intervenire sulla crescita delle ossa mascellari, di conseguenza alcune tipologie di malocclusioni non possono essere trattate. Per questo motivo è fondamentale portare il bambino già a una prima visita dal dentista verso i 3 – 4 anni di età.

Leggi anche  Igiene orale bambino: quando cominciare a lavare i dentini?

È il caso, ad esempio, delle asimmetrie facciali.

Se non vengono corrette durante la fase di crescita, possono essere trattate solo con una procedura combinata di ortodonzia e chirurgia ortognatica a livello ospedaliero.

Questi sono processi molto più fastidiosi, lunghi e costosi per il paziente che, se trattati durante l’infanzia, potrebbero essere facilmente risolti.

Suggerimenti per i bambini che indossano apparecchi ortodontici

In tutti i trattamenti, sarà l’ortodontista a dare le istruzioni pertinenti sia ai genitori che ai bambini.

Tuttavia, vogliamo darti una serie di suggerimenti generali che si applicano a tutti i casi:

  • Poiché l’ortodonzia correttiva si basa solitamente su apparecchi mobili, è essenziale che questi vengano lavati dopo ogni utilizzo.
  • Per una buona manutenzione vanno lavati con acqua e sapone neutro, asciugandoli bene prima di riporli in modo che non compaiano cattivi odori.
  • Per evitare che si rompano o si perdano, il bambino deve essere abituato a tenerlo sempre nella sua scatola.
Spread the love

Facebook Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi