fbpx
Home » Ispirazioni » Un progetto per l’ambiente: “Avventure per posta”
progetto ambiente

Un progetto per l’ambiente: “Avventure per posta”

L’ONU ha sottolineato quanto sia importante insegnare alle nuove generazioni il rispetto per l’ambiente e per tutto ciò che ci circonda. Partendo da questo presupposto, la casa editrice pugliese “Cerca-cose” ha lanciato il progetto “Avventure per posta”.

“Avventure per posta”: cos’è e come funziona

“Avventure per posta” è un’iniziativa promossa dalla casa editrice “Cerca-cose” che spedisce via posta un kit, al cui interno sono presenti delle istruzioni utili a compiere missioni in casa e all’aperto.

Si tratta di un nuovo strumento con il quale si vuole invogliare i bambini, dai 6 anni in su, ad avvicinarsi alla natura, conoscendone i segreti e imparando a rispettarla.

Per vivere l’avventura si è pensato a diversi modi: una storia, una mappa con adesivi, oggetti misteriosi, tesserini e distintivi. Questi ultimi servono a motivare il piccolo esploratore e a premiarlo ogni volta che scopre qualcosa di nuovo.

Un esempio di avventura

Per capire meglio in cosa consiste il progetto “Avventura per posta”, proviamo a spiegare con un esempio cosa potrebbe trovare nel cofanetto un giovane esploratore. Una delle avventure che caratterizzano il kit pensato da “Cerca-cose” è denominata “Alla ricerca dei fiori perduti”.

Stiamo parlando di un progetto che permette ai bambini di scoprire il concetto della biodiversità, imparando ad apprezzarne l’importanza. In quest’occasione i giovani avventurieri potranno scoprire i community garden, ovvero dei pezzi di terra condivisi dove più persone decidono di coltivare piante.

progetto ambiente

Altro aspetto molto importante, trattato durante questa avventura, è quello relativo all’estinzione dei preziosi insetti impollinatori, come api e farfalle. Grazie a questo progetto, i bambini in età scolare possono apprendere l’importanza e l’unicità di questi piccoli, instancabili lavoratori.

La parola passa all’ideatrice del progetto

Ecco le parole di Anna Delli Noci, ideatrice de Il club dei Cerca-cose:

«Il tempo in natura, prezioso per la salute psico-fisica, viene spesso rimpiazzato dalla tecnologia. Così ho ideato il Club, per aiutare piccoli e grandi a passare più tempo in natura e a sviluppare un dialogo sulle sfide del nostro presente. […] . Il nostro spirito guida è Pippi Calzelunghe: la prima Cerca-cose al mondo!».

Riconoscimenti al progetto per l’ambiente

Il kit è completamente ecologico e, nel rispetto della natura, arriva via posta permettendo alle nuove generazioni di scoprire il gusto di ricevere qualcosa nella buca delle lettere.

Il progetto è vincitore del premio PIN- PIN – Iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI e finanziata con risorse del FSE – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione.

 

Spread the love

Facebook Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi