fbpx
Home » Salute e bellezza » Contorno occhi arrossato: come rimediare?
contorno occhi arrossato

Contorno occhi arrossato: come rimediare?

Alzi la mano chi tra le mamme non ha avuto nei primi anni di vita del proprio bambino problemi di riposo notturno! Non faccio fatica a immaginare una platea di mani basse: chi più e chi meno con l’arrivo del bebè in casa ha dovuto rinunciare alle lunghe dormite prive di interruzioni, finendo col risentirne sia da un punto di vista fisico che psicologico. Una delle conseguenze più frequenti è l’arrossamento del contorno occhi: come fare per rimediare? Scopriamolo insieme!

I rimedi che è possibile applicare in presenza di un contorno occhi arrossato permettono di risolvere il problema senza essere costretti a ricorrere a farmaci. Solo nel caso in cui l’arrossamento sia determinato da una dermatite atopica, è necessario il trattamento con una crema corticosteroide: è vietata, però, qualsiasi diagnosi fai da te! È sempre necessario infatti – rivolgersi a uno specialista per verificare l’entità del disturbo e capire qual è il prodotto più adatto da usare.

L’importanza degli impacchi

Quando si ha a che fare con un contorno occhi arrossato e screpolato, non c’è niente di più efficace di un buon impacco a base di camomilla, che – per altro – consente anche di lenire e di far sparire progressivamente il bruciore. Un paio di bustine sono più che sufficienti per preparare un infuso: una volta raffreddati i filtri, devono essere posizionati in corrispondenza della zona che causa sofferenza. Non solo: si possono usare anche dei fazzoletti in cotone o dei tovaglioli da inumidire nella camomilla e da appoggiare sugli occhi.

I rimedi naturali più efficaci

Il ricorso alla camomilla, comunque, non è il solo rimedio naturale su cui si possa fare affidamento se si è alle prese con un contorno occhi arrossato; si potrebbe mettere alla prova, per esempio, un decotto realizzato con un cucchiaio di semi di finocchio o di fiori di malva essiccati. In cucina, poi, ci sono ingredienti che possono tornare utili per alleviare il fastidio di un occhio gonfio sotto: un impacco realizzato con dell’albume d’uovo o con del latte è sempre garanzia di successo, ma lo stesso dicasi anche per l’applicazione di fette di cetriolo.

Nel caso in cui la situazione non dovesse migliorare a distanza di giorni, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico, per approfondire la causa del problema e individuare la soluzione più opportuna. A volte l’arrossamento del contorno occhi può essere dovuto semplicemente ad abitudini non corrette, come quella di chi trascorre tutta la giornata davanti al pc: in tale circostanza, per evitare conseguenze fastidiose ci si può servire delle cosiddette lacrime artificiali che permettono di tenere sempre umidi gli occhi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi