fbpx
Home » Mamma Writer » Come essere una madre migliore
come essere una madre migliore
dipinto di Viktoriya Bubnova

Come essere una madre migliore

Partiamo da un presupposto: non esistono ricette magiche per essere una madre migliore. Ma se saprai emanciparti dai “buoni consigli” non richiesti e dalle regole auree del pedagogista di turno, avrai più spazio per esprimere te stessa e dare il meglio ai tuoi figli.

Insomma il mio consiglio è di non seguire consigli.

Anche perché, è bene ricordarlo, ci saranno sempre altre mamme, pediatre, puericultori, parenti acquisiti e anche dei perfetti sconosciuti che non perderanno occasione per sciorinare le proprie conoscenze sulla genitorialità e offrirti decaloghi e consigli non richiesti.

Cosa fare in queste occasioni? Tacere, chiudere le orecchie e proseguire per la propria strada, senza farsi minimamente scalfire da coloro che non sono capaci di empatizzare col prossimo, ma che sanno solo giudicare e puntare il dito.

L’alterco con la pediatra saccente

Pensa che alcuni giorni fa una pediatra voleva insinuarmi il dubbio che allattare dopo gli 8-9 mesi fosse un inutile vizio, dato che, a suo dire, il latte materno – dopo i primi mesi di vita del neonato – risulterebbe privo di nutrienti utili. Avrei dovuto tacere, lo so, ma non ho resistito a dirle che si sbagliava.

Sai come mi ha risposto? Mi ha detto: “E chi lo sosterrebbe?”

“L’Oms”, ho ribattuto.

“Chi?”

“L’Organizzazione Mondiale della Sanità”

“Ah!”.

Ecco, a volte asfaltare può essere una valida alternativa al tacere.

Come essere una madre perfetta

Ogni mamma deve fare da sé. Non ci sono regole o esperti che tengano.

La maternità è un istinto, a volte disordinato e barcollante, ma che nei momenti di crisi sa indicarti sempre la strada giusta da seguire.

Insomma non ci sono risposte alla tua domanda: “Come essere una madre perfetta?”, ma dovrai solo lasciarti guidare dall’istinto mitigato dal buon senso, in modo tale da effettuare la scelta migliore possibile per te e per i tuoi figli.

Non fare paragoni

Non pensare che le altre madri siano migliori di te, perché il loro piccolo è più obbediente o perché magari ha migliori voti in pagella, non ci sono metri di valutazione per le mamme né graduatorie da scalare.

Il fatto è questo: ogni mamma che ama il proprio figlio non deve essere giudicata, neppure da se stessa.

Non sentirti una fallita!

E anche quando ti senti una fallita, quando ti assalgono i sensi di colpa perché non hai dato abbastanza, perché non sei stata capace, o forse non ci sei riuscita per stanchezza o mancanza di tempo, l’istinto materno ti saprà dire che è giusto così, che ognuno ha i propri tempi e che non tutte le mamme sono uguali.

La conclusione è questa care mamme: non bisogna mai farsi prendere dal panico, neppure nelle situazioni di emergenza!

Sappiate che il vostro cuore saprà sempre suggerirvi qual è la strada migliore da percorrere, e seppure sul momento avrete la sensazione di avere sbagliato, col tempo vi accorgerete che non è così.

Spread the love

Facebook Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi